Tipologie di alieni

Mutaforma o tipo A

Il tipo A è essenzialmente un alieno mutaforma. Non si sa moltissimo su questa forma di vita, dato che le ricerche si sono concentrate sul come respingere i loro attacchi e non molto altro. Il solo fatto che siano riusciti a raggiungere la Terra li classifica come meritevoli di estensivi studi, ma la situazione e, soprattutto, la loro superiorità tecnologica ci rende impossibile un approccio di questo tipo. Questo alieno ha due forme: la forma umana che prendono dopo aver preso di mira un umano, che sia per sostituirlo o per ingannarlo, e la forma base, un incubo gelatinoso. I pochi sfortunati che vedono un alieno in quest’ultima forma generalmente non vivono per raccontarla.

A dispetto della sua composizione in gran parte acquosa non sembra disturbato né dalle basse temperature: anzi, si suppone che provengano da un pianeta piuttosto freddo dove l’unica forma di fluidi in forma liquida sia costituita da loro.

Le motivazioni dietro l’invasione non sono chiarissime. Date le finalità e le modalità di approccio e l’apparente mancanza di piccoli, essi presumibilmente stanno cercando scampo da un’infertilità insorta di recente. Questa ipotesi giustifica la presenza di due sessi: il maschio e la femmina. Il maschio è alto in media 2 metri, mentre la femmina 1.80. Nell’invasione hanno ruoli diversi:

  • il maschio generalmente uccide e si sostituisce ad un maschio umano;
  • le femmine rapiscono uomini e donne, i primi allo scopo di riprodursi con loro, le seconde allo scopo di sostituirsi a loro.

Lo scopo è sempre quello: riprodursi con gli umani.

Nonostante riesca a riprodurre perfettamente le movenze umane, non sembra particolarmente a suo agio con le scale, né in salita né in discesa, cosa che torna utile per distinguerli tra le folla.

È sensibile agli ormoni umani: distingue abbastanza bene gli ormoni collegati alle emozioni (la paura, il desiderio, il benessere…) ed è attratto da quelli del desiderio. Hanno studiato il comportamento umano e sanno mimarlo molto bene, specialmente i segnali per attrarre l’umano dell’altro sesso e comunicare la propria disponibilità all’accoppiamento. Si suppone che sappiano determinare se un umano è sano o no, perché evitano gli ospedali e colpiscono quasi esclusivamente persone sane.

Ci sono anche diversi tipi di mutaforma:

Normali/Common più comuni, relativamente facili da smascherare Sangue giallo e viscoso
Soldato/Guerriero/Fighter fortunatamente meno comuni dei normali: più furbi e più forti, sono pericolosi Sangue bianco e fluido
Leader non li vedrai mai N.D. (si suppone però che siano forme particolari di Fighter)
Researcher i più intelligenti di tutti i tipi (o così si suppone dato che non esistono dati sui leader) e coloro che presumibilmente hanno sviluppato la tecnologia  vedono talvolta insieme ai soldati, raccolgono campioni e fanno ricerche; non sono pericolosi N.D.

Tipo B

Non si trovano molte immagini del tipo B perché si cerca sempre di evitare di andar loro vicino. Sono molto grandi (un esemplare in media è alto 2 metri e mezzo), sono dotati di un esoscheletro simile a quello degli insetti ma cambia consistenza a seconda del bisogno. I debellatori devono stare attenti a non avvicinarsi troppo perché finire a portata degli arti significa essere stritolati o soffocati a morte, oppure essere dilaniati dalle loro fauci affilate.

La preoccupazione principale tuttavia, sono proprio i suoi arti, perché le fauci affilate sono piuttosto fragili, ed un umano adulto in buona forma può giungere a possibile spezzargliela con uno strattone ben assestato.

D’altra parte sono abbastanza lenti e non particolarmente intelligenti, tanto che sono spesso utilizzati come “cani da guardia” dai mutaforma, da cui in cambio ricevono cibo e, si suppone, un passaggio verso nuovi pianeti.

Kappa o tipo C

I debellatori nippofili (ce ne sono molti) li hanno soprannominati kappa. Più piccoli degli altri alieni, hanno l’aspetto squamoso, una decina di lunghe dita palmate su ciascuno degli otto-dodici arti, e sembrano apprezzare parecchio l’acqua, probabilmente per un grande bisogno di idratazione.

Sono pericolosi perché sono onnivori e abbastanza veloci da non aver paura di un umano disarmato. Tuttavia, pur essendo veloci, non hanno un gran senso della direzione in movimento, quindi per evitarli basta essere pronti. Per cacciarli i debellatori hanno sviluppato l’abitudine di restare vicini ad un albero, individuarli, farsi individuare e attaccare, e lasciare che si spappolino contro i tronchi.

One thought on “Tipologie di alieni

  1. Pingback: Job description | Betta non è gentile

Di' la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...