Di Torino, di Eterea e della presentazione

Salve a tutti!

il mio biglietto da relatrice ed io

il mio biglietto da relatrice ed io (ignorate il naso, non è sempre così grosso) [e il dito di Alessandra]

Scrivo due giorni dopo la grandiosa giornata al Salone di Torino dove, se non si fosse capito, ho presentato Alieni in Italia, che sarà presto edito da Eterea Comics and Books! (più informazioni più avanti su questo)

Dopo all’incirca 7 ore di treno (in cui TROLLitalia mi prende in giro per le mie paure – io temevo che il primo treno facesse ritardo e perdessimo il secondo, e invece il primo treno è arrivato puntuale e il secondo ha ritardato di mezz’ora) io e la mia amica arriviamo a Torino dove troviamo Beniamino (che non è nuovo a queste pagine) che deve aver capito che io sono capacissima di perdermi in giro per Torino e quindi ci è venuto a raccattare. Ci ha offerto il pranzo a casa sua e poi ci siamo avviati verso il Lingotto fiere.

Nel lingotto cerchiamo il Padiglione 3 dove abbiamo cercato il GLORIOSO STAND di Eterea.

Ivi troviamo Gemma Borelli che ci trova Pietro Schioppetto e Lorenzo Daddi. E scopro che i ragazzi di Eterea sono dei GRANDI (lo sospettavo ma non si può mai sapere). Formalizzo la collaborazione con un sacco di firme (non vi ho detto nulla prima per scaramanzia).

Gemma mi mostra che su uno dei supporti c’è caricato anche un’anteprima di Alieni in Italia e io tipo MUOIO. Cioè ovviamente io conosco quel testo fino ai punto e virgola ma fa stranissimo vederlo lì.

Poi mi fa vedere qualche schizzo di Lorenzo che è nell’anteprima e muoio ancora.

Andrea parla calmissimo, Pietro è tranquillo, la mia apparente normalità è una bugia. Si vedono anche i miei spettatori preferiti: Alessandra e Beniamino (fregato dalla pagina di Eterea)

E poi arriva l’ora della presentazione. Siamo Andrea Giusto, Pietro ed io. E lì quasi muoio un’altra volta, ma a salvarmi arriva Pietro tipo Superman che con nonchalance assoluta mi mette sotto il naso un foglio col discorso che avevo abbozzato. Invidio Andrea per il suo aplomb. No sul serio si vede che è un tipo riservato, magari un po’ timido, ma è tranquillo! Mentre aspettiamo gli ho fatto qualche domanda ma avrei voluto chiedergli anche “COME FAI”. Io ero acceleratissima.

La giornata di conclude con una birra con Pietro, Lorenzo, Andrea, Beniamino ed ovviamente Alessandra ed io. Si parla di libri, fumetti ed editoria, e rimpiango di conoscere soltanto webcomic americani. Purtroppo il tempo vola e dobbiamo andare, io e Alessandra a prendere il treno, Pietro e Lorenzo per tornare allo stand, e via di corsa.

Altre 7 ore di treno.

Mi (ci) si raccoglie col cucchiaio.

Ma ne è valsa la pena.

10 thoughts on “Di Torino, di Eterea e della presentazione

  1. Lo stand di Eterea: 6 metricubi (quasi) di pura gloria.
    A parte queste mie sparate, vedrò di farti recapitare lo zaino (si perchè questa volpe s’è domenticata la zavorra nei perigliosi lidi torinesi) con dentro in aggiunta quella robetta che t’avevo promesso.

    Tra l’altro hai ricevuto un sacco di complimenti vivaci e indiretti per il blog. Seguita così!

    • ma che figure mi fai fare di fronte allo sterminato (!) stuolo dei miei fan!😛 in quella compagnia così stimolante può capitare di dimenticarsi qualcosa, no? No? NO??😦
      Vedi se riesci a mandarmelo tipo a contrassegno!
      (grazie per averlo raccattato, comunque!)

  2. Pingback: tutto cominciò con una dimenticanza. | Alieni in Italia

Di' la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...